Ti trovi in: Home » Prodotti » Varietà » Moscato rosa
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Moscato rosa

Il Moscato rosa è un vitigno probabilmente di origine greca, e solo alla fine dello scorso secolo è arrivato in Italia, nell'alessandrino e nel tortonese in Piemonte. Contrariamente a quanto si può pensare il suo nome non deriva dal colore della buccia dell'acino, perché quest'ultima è nera; bensì dall'intenso profumo di rosa del vino. Le differenze tra i tipi di Moscati a frutto rosso sono date dal profilo aromatico e dal profilo terpenico, quest'ultimo consiste nell'insieme dei diversi terpeni responsabili principali dell'aroma floreale del vino. Tra i vari componenti dell'aroma del Moscato rosa, spicca l'elevato tenore di geraniolo, un alcool terpenico.

Località geografica: Piemonte

Epoca di maturazione: medio-tardiva

Patogeni
Clone
BotriteSensibile
OidioNormale

Caratteristiche Ampelografiche:

  • Foglia media, pentagonale, pentalobata; pagina superiore verde-violacea, opaca e bollosa; pagina inferiore aracnoidea; lembo piegato a gronda, spesso; denti lunghi e irregolari
  • Grappolo medio-grande, allungato, irregolare, cilindrico, con un'ala, compatto
  • Acino medio, irregolare leggermente appiattito; buccia di colore blu-nero, mediamente pruinosa, sottile; polpa a sapore moscato





Chiedi informazioni Stampa la pagina