fbpx
Le origini e la storia del vivaio e del suo fondatore

Vivai Sommadossi, barbatelle di qualità e cura del cliente

La Vivai Sommadossi nasce agli inizi del ‘900, vantando così un percorso di crescita, dedizione e passione nel settore della viticoltura, lungo quasi un secolo. Competenza, impegno e serietà sono valori che vengono tramandati dal nonno al padre, e dal padre ai figli, uno dei quali, Silvano Sommadossi oggi è alla guida di questa storica azienda.

Valori che hanno garantito la sopravvivenza dell’azienda in quegli anni difficili in cui l’arrivo della fillossera in Europa impose alle aziende vinicole cambiamenti radicali, introducendo un nuovo metodo nel riprodurre le piante di vite.

Nasceva così la nuova viticoltura un vanto oggi per i Vivai Sommadossi, guidati dalla professionalità e dalla competenza del suo titolare Silvano, che ne segue personalmente ogni singola lavorazione, produce e commercializza le proprie barbatelle in tutta Italia e all’Estero.

Molteplici le varietà, le combinazioni d’innesto e le tipologie di prodotti proposti, che vanno dallbarbatelle tradizionali a barbatelloni lunghi 80 cm, diversi generi di piante di uva da tavola, in vaso e innesti in vasetti cartonati per soddisfare ogni diversa esigenza della propria clientela.

image

Fulcro e valore aggiungo della Sommadossi è il contatto diretto e personalizzato con il cliente, curato e seguito in ogni suo aspetto dal titolare, la cui efficienza nel servizio garantisce un supporto costante e organizzato.

Oggi l’Azienda è presente come espositore, nelle più importanti fiere e saloni di macchine e attrezzature per l’enologia e l’attività vinicola, a livello regionale e nazionale come ad esempio i Saloni internazionali Enovitis ed Enoliexpo.

TITOLARE DELL'AZIENDA

Silvano Sommadossi

La famiglia Sommadossi è un’azienda che si tramanda di padre in figlio la passione per la viticoltura, oramai divenuta una delle più rinomate, tra le realtà private, nella produzione di barbatelle. La messa a dimora delle barbatelle innestate fino all’epoca dell’espianto costituisce un processo delicato, al quale è necessario dedicarsi con cura ed esperienza, una vera propria arte nel campo agricolo.

Il titolare Silvano, nato nel ’74, è la terza generazione della famiglia Sammadossi e continua a curare l’azienda e la propria clientela con la stessa dedizione e serietà di una volta.

Qualità e sanità sono alla base della sua filosofia, cercando di mantenere uno standard sempre elevato utilizzando materiali certificati e innovativi, prodotti all’interno della propria azienda dalle gemme ai portainnesti, e seguendo personalmente ogni fase della lavorazione.

Il rapporto del titolare con il cliente è un rapporto continuativo e privilegiato, ciclicamente Silvano Sommadossi si impegna a fare il giro dei suoi clienti, dislocati lungo tutta l’Italia, per monitorare i loro vigneti e aggiornarli sui nuovi materiali e le nuove tecniche. Ogni vigneto, per Silvano Sommadossi, non è né una vendita né un acquisto bensì un investimento da coltivare e trasformare grazie alla cura e all’impegno.